Progetto di illuminazione interna dell'area di co-working SANTAGNESE10

 


Progetto " Albergo diffuso " in collaborazione con un comune lombardo

 


 

Gestione Assistenza Domiciliare Integrata

Il progetto G.A.D.I. (Gestione Assistenza Domiciliare Integrata) si propone di ridurre i ricoveri ospedalieri impropri, intercettando e valutando precocemente le persone fragili residenti nei Distretti socio sanitari tramite il sistema Sistema Telefonico Informatico con riconoscimento del chiamante e del relativo domicilio progettato e realizzato dalla Helpy Technology srl.

Per fare in modo che il personale che opera al centralino IP durante la chiamata ottenga informazioni sull’assistito sempre aggiornate e sintetiche, il sistema informatico permette la raccolta, la sintesi e la comunicazione dei dati socio-sanitari raccolti dal personale sanitario che attraverso la dotazione informatica potrà:

  • contattare direttamente il centralino GADI.
  • contattare direttamente il/i medico/i referente/i (tramite agenda precaricata sugli apparati telefonici).
  • inviare materiale fotografico al medico/i referente/i.
  • inviare/registrare comunicazioni audio.
  • compilare sul posto la scheda relativa al paziente e inviarla al server GADI  inviare al medico referente dati provenienti da qualsiasi apparato medico di tipo digitale in maniera diffusa, utilizzabile da tutti gli operatori (medici, assistenti sociali, case di cura, ecc.) presenti su un territorio.

 

Gestione Informatizzata Servizi Assistenziali

Obiettivi del progetto:

  • Gestire da remoto centrali domotiche o singoli apparati direttamente o indirettamente essere sempre in contatto con il proprio personale
  • Disporre del calendario giornaliero degli appuntamenti in formato digitale
  • Disporre graficamente della prossimità del personale ad eventuali urgenze
  • Ottimizzare le comunicazioni tra il personale domiciliare e il medico referente
  • Disporre della registrazione delle comunicazioni intercorse tra il personale domiciliare e la struttura(e viceversa)
  • Permettere all’operatore domiciliare di ottimizzare il proprio lavoro senza fermi richiesti dalla burocrazia, con la compilazione in loco dei moduli (in formato digitale) degli interventi effettuati
  • Ampliare le attività di teleconsulto, telediagnosi e telemonitoraggio clinico ad un numero crescente di pazienti, favorendo così per gli anziani il cosiddetto Active Aging integrando in rete sensori, smart media e device biomedicali (Internet of Things)

Please publish modules in offcanvas position.